Social Media HSHS

National League

I top e flop degli ultimi due turni di campionato secondo HSHS

jpeg (© zsclions.ch, Sandro Stutz)

Ogni lunedì, per tutto il corso del campionato, HSHS vi proporrà la rubrica dedicata ai “top e flop”, ovvero ai giocatori che secondo noi si sono distinti nell’ultimo weekend di campionato, così come a coloro da cui ci si aspettava invece qualcosa in più.

Vengono selezionati un portiere, due difensori e tre attaccanti tra chi ha fatto particolarmente bene e chi, invece, ha deluso le aspettative.

Di seguito la selezione basata sui due turni di campionato giocati tra martedì e sabato.


I TOP DI HSHS

top

Lukas Flüeler (ZSC Lions): 3 shootout in 4 partite lo fanno essere il portiere del momento in questo inizio di campionato (percentuale di parate del 96,77%). La difesa lo aiuta molto, ma lui è una sicurezza!

Matteo Nodari (Rapperswil): Ottimo inizio di campionato per l’ex difensore del Lugano che, pur giocando nella difesa più debole del campionato, ottiene un interessante +3, oltre a 5 punti personali (1 gol e 4 assist) che lo fanno essere il difensore svizzero più produttivo.

Micki DuPont (Kloten): 1 gol, 5 assist e un +7 sono numeri che lo fanno essere IL difensore del momento. Una certezza per il Kloten, partito molto bene nel nuovo campionato.

Marcus Paulsson (Davos): Dopo qualche partita d’ambientamento, sembra avere ingranato la marcia giusta. Sabato contro lo Zugo ha siglato la sua prima doppietta nel campionato svizzero.

Juha-Pekka Hytönen (Losanna): Ottimo inizio di campionato del finlandese che con 3 gol e 4 assist sta dando una grande mano al neopromosso Losanna. Pure un +3 complessivo.

Tommi Santala (Kloten): in assoluto lo scorer di questo inizio di stagione. Con 5 gol e 2 assist lo fanno essere l’attaccante più in forma (pure un +7 molto interessante). Dal suo stato di salute dipenderanno in parte le ambizioni zurighesi.


I FLOP DI HSHS

flop

David Aebischer (Rapperswil): Disastroso martedi contro il Losanna, un po’ meglio contro il Bienne sabato e non aiutato per nulla dalla difesa sangallese. Con l’83.52% di parate è attualmente il peggior portiere tra i titolari di LNA. Serve aggiungere altro?

Adrian Trunz (Ambrì Piotta): Ci spiace doverlo bocciare nuovamente, però è l’unico giocatore di LNA con un -6 dopo 4 giornate. Non commette errori macroscopici, però il bilancio dei +/-, un costante imbarazzo nel controllare il disco e alcune pecche difensive ci fanno essere severi nei suoi confronti.

Chris Campoli (Lugano): dopo le ottime prime prestazioni si perde nell’insicurezza e non incide più in attacco. Dovrà impegnarsi per ottenere la conferma a Lugano.

Antti Miettinen (Friborgo Gotteron): probabilmente deve ancora trovare il giusto ambientamento, però da un giocatore con 539 partite alle spalle in NHL, qualcosa in più di 0 punti, un -2 e un impatto più incisivo nel gioco friborghese ce lo si sarebbe potuto attendere.

Dario Bürgler (Davos): poco incisivo il suo inizio di campionato. Un solo assist (e un -4) non é un granché per un giocatore da 20 gol a stagione nelle ultime due annate..

Inti Pestoni (Ambrì Piotta): sta passando un vero e proprio momentaccio, spesso incartandosi nella solita finta e contro finta che oramai conoscono tutti. Serve più semplicità nel suo gioco, il cui potenziale non si discute. Non trova la rete da 8 partite di campionato, fatto che causa una ricerca ossessiva del gol da parte del giocatore. Pelletier ha separato la coppia Mieville-Pestoni nell’ultima partita sperando di spronarli entrambi. Mossa azzeccata per il numero 23 dei biancoblù che si è ritrovato, sarà presto il turno di Inti?

Laureato in Scienze Politiche all'università degli studi di Pavia con lavoro di tesi sul diritto costituzionale svizzero.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in National League