Social Media HSHS

NHL

I Blues sono pronti a ripartire, rinforzati al centro ma con alcuni dubbi tra i pali

Fondamentali gli ingaggi di O’Reilly e Bozak, che danno alla squadra una profondità invidiabile nel mezzo. Il reparto difensivo è rimasto lo stesso, ma Jake Allen dovrà dimostrare di poter essere più affidabile

A partire dal 3 ottobre ricomincerà lo spettacolo della NHL, con quattro partite che daranno il via ufficialmente al campionato più bello del mondo.

Anche quest’anno HSHS vi proporrà la presentazione di tutte e 31 le franchigie della NHL, con degli articoli riassuntivi che ci accompagneranno sino ad inizio ottobre.


BLUES

La rosa 2018/19

PORTIERI
Jake Allen, Chad Johnson

DIFENSORI
Alex Pietrangelo, Colton Parayko, Jay Bouwmeester, Joel Edmundson, Carl Gunnarsson, Roberto Bortuzzo, Vince Dunn, Jordan Schmaltz

ATTACCANTI
Vladimir Tarasenko, Ryan O’Reilly, Alexander Steen, Jaden Schwartz, Brayden Schenn, Tyler Bozak, David Perron, Patrick Maroon, Dmitrij Jaskin, Robby Fabbri, Chris Thorburn, Nikita Soshnikov, Ivan Barbashev, Oskar Sundqvist, Jordan Nolan


L’inizio della passata stagione era stato estremamente promettente per i Blues, che a metà dicembre erano ancora lì a contendersi la vetta della classifica NHL con i Tampa Bay Lightning.

Le cose sono però velocemente cambiate a St. Louis, e la regular season si è conclusa con la deludente esclusione dai playoff, con l’ultima partita della stagione che è risultata decisiva per quel singolo punto di ritardo accumulato nei confronti dei Colorado Avalanche, perso in uno scontro diretto.

Uno dei elementi scatenanti per il declino a stagione in corso è stato il grave infortunio che ha colpito Jaden Schwartz e, tra un attacco in difficoltà ed un powerplay sempre inceppato, il portiere Jake Allen ha ricevuto ben poco supporto.

Il club si è così chinato sui problemi offensivi – specialmente al centro – della squadra ed ha ingaggiato Ryan O’Reilly – uno dei migliori al mondo all’ingaggio – Tyler Bozak, David Perron e Patrick Maroon.

Sul fronte offensivo si prospettano dunque cose interessanti, a maggior ragione dopo le strepitose stagioni giocate da Brayden Schenn ed il difensore Alex Pietrangelo, mentre può e deve dare di più Vladimir Tarasenko (66 punti lo scorso anno). In mezzo l’ingaggio di due centri ha sopperito alla partenza di Paul Stastny e Patrik Berglund.

Sul piano difensivo i Blues sono risultati essere la sesta miglior squadra della Lega lo scorso anno, sostenuti però tra i pali (anche) da un Carter Hutton che nel frattempo ha firmato a Buffalo. La capacità del talentuoso – ma anche irregolare – Jake Allen di rivestire un ruolo a tempo pieno sarà fondamentale, così come le prestazioni del leader del reparto, Alex Pietrangelo.

I dubbi principali rimangono comunque tra i pali, visto che il buon reparto difensivo è rimasto lo stesso dello scorso campionato, con un ottimo mix di giocatori solidi ed elementi di talento in grado di fare male sul fronte offensivo. In avanti sono invece stati fatti passi avanti, specialmente per quel che riguarda i centri, ora vero punto di forza dei Blues.


Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in NHL