Social Media HSHS

Rockets

I Rockets tengono testa all’Academy ma sono battuti all’overtime, primo match per Conz

La squadra di Reinhard torna a punti dopo otto partite in bianco, ma non riesce ad evitare la 12esima sconfitta consecutiva. Gerlach già all’ottava rete, mentre Conz ha fatto il suo debutto stagionale dopo l’infortunio

BIASCA – Nuova sconfitta per i Ticino Rockets di Reinhard e Reuille – la 12esima consecutiva – ma anche in questo caso i rossoblù non hanno fornito una brutta prestazione, ed anzi Gerlach e compagni si sono costruiti un numero sufficiente di occasioni per sperare finalmente in un esito diverso.

Ai ticinesi è però mancata mira e concretezza sotto porta, oltre ad evidenziare un po’ di inesperienza nel gestire i vari momenti della partita. Ne è stato un esempio il primo tempo, dominato in buona parte dai Rockets ma terminato sul 2-2, dopo che i padroni di casa erano andati velocemente in doppio vantaggio con Bartko e Gerlach.

Osservato di giornata – oltre a Marco Cavalleri, ancora in prova – è stato il portiere Benjamin Conz, alla prima partita dopo l’operazione all’anca subita lo scorso mese di maggio.

L’estremo difensore ha comprensibilmente intercalato alcuni buoni interventi ad altri in cui si è vista un po’ di normale “ruggine”, soprattutto nella gestione dei rebound. La sua presenza in pista per tutti i 65 minuti rappresenta comunque un passo importante verso il “vero” rientro, che potrebbe avvenire dopo la pausa.

Dopo un periodo centrale equilibrato ed in cui entrambe le squadre sono andate in rete – per i Rockets gol di Luca Hischier – l’EVZ Academy ha trovato il primo vantaggio di giornata con un tiro dalla distanza Luca Capaul (doppietta) che ha sorpreso un Conz probabilmente coperto.

I Rockets non hanno però mollato, e nel finale sono riusciti in powerplay ad impattare la contesa sul 4-4 ancora grazie a Gerlach, all’ottava segnatura stagionale. Bionda ha poi avuto sul bastone il puck per chiudere la sfida in contropiede, ma non è riuscito ad insaccare.

Ad avere la meglio all’overtime è così stata l’Academy, che a 2.8 secondi dalla sirena ha trovato la segnatura decisiva con Dario Wüthrich, mentre ai Rockets è rimasta la consolazione di essere tornati a punti dopo otto match consecutivi in bianco.


GALLERIA FOTOGRAFICA


(Clicca le frecce per scorrere le fotografie)

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Rockets