Social Media HSHS

NHL

I Kings vogliono la Stanley, i Rangers cercano la prima vittoria

rangers
96 PUNTI
(45-31-6)
#2 METRO DIVISION
2014_Stanley_Cup_Finals
kings
100 PUNTI
(46-28-8)
#3 PACIFIC DIVISION

SERIE 0 – 3

Gara 1: Rangers @ Kings 2-3 OT
Gara 2:
Rangers @ Kings 4-5 2xOT
Gara 3: Kings @ Rangers 0-3
Gara 4: Kings @ Rangers | mercoledì 11 giugno, ore 02:00
Gara 5*: Rangers @ Kings | venerdì 13 giugno, ore 02:00
Gara 6*: Kings @ Rangers | lunedì 16 giugno, ore 02:00
Gara 7*: Rangers @ Kings | mercoledì 18 giugno, ore 02:00

NEW YORK – Ai Los Angeles Kings non rimane che dare il colpo di grazia ai New York Rangers, ed alzare al cielo la loro seconda Stanley Cup della storia. Alla franchigia di Manhattan, invece, non rimane che la classica filosofia di voler prendere “una partita alla volta”, nel tentativo di evitare perlomeno l’umiliazione dello sweep e rimandare ogni decisione a gara 5 in California.

Di tutte le 9 finali dal 1982 a questa parte che si sono sviluppate sino sul 3-0, 8 sono finite con una formazione capace di imporsi per 4-0, con l’unica eccezione rappresentata proprio da Los Angeles nel 2012, quando venne costretta a giocare sei incontri dai New Jersey Devils.

[pullquote]Entrambe le squadre sanno che una rimonta è ancora possibile.
(Henrik Lundqvist)[/pullquote]

Questa volta, però, i Kings vogliono mettersi la corona di campioni senza troppi giri di parole, ben consci che una rimonta dal 3-0 è pur sempre possibile, come loro stessi hanno dimostrato nel primo turno contro i San Jose Sharks.

Per riuscirci, però, New York dovrà fare molto meglio rispetto all’ultima uscita, risultata essere la loro peggior partita della serie dopo due incontri iniziali di ottima fattura.

Gli attaccanti di punta – Nash su tutti – dovranno portare a compimento il loro lavoro, i difensori dovranno essere pressochè perfetti e Lundqvist dovrà continuare la sua tradizione che lo ha sempre visto in grande forma nelle partite in cui i Rangers hanno fronteggiato l’eliminazione.

La sua “nemesi”, Jonathan Quick, è stato incredibile in gara 3, ottenendo uno shutout di 32 parate che ha permesso a Los Angeles di imporsi nonostante la miseria di 15 tiri scagliati verso la porta avversaria.

[pullquote]Sappiamo che i Rangers voglio imitare quello
che abbiamo fatto
agli Sharks.
(Justin Williams)[/pullquote]

L’obiettivo principale dei californiani deve comunque essere quello di non dare speranza a New York, errore che gli Sharks hanno commesso alcune settimane or sono.

Dopo quattro vittorie consecutive, LA dovrà essere in grado di tenere sotto controllo l’inerzia dell’incontro, evitando che il pubblico del Madison Square Garden giochi un ruolo troppo importante sugli eventi che avverranno sul ghiaccio.

Per New York tornerà a disposizione Daniel Carcillo, che ha scontato la sua squalifica dopo aver colpito un arbitro nella serie contro i Montreal Canadiens.

Non è ancora dato sapere se verrà impiegato, comunicazione che si protrarrà probabilmente sino a ridosso dell’inizio del match. Come in passato, invece, Raphael Diaz non sarà della partita.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment

Altri articoli in NHL