Social Media HSHS

Altro

Hockey Movies: i premi per i migliori film presentati

Nel corso del mese di luglio, HeShootsHeScoores vi ha proposto un totale di 12 film che avevano come elemento comune il mondo dell’hockey e, per concludere degnamente questa rubrica, abbiamo deciso di premiare i nostri film preferiti.

Di seguito potete trovare i vincitori delle sei categorie. Vi ringraziamo per averci seguito anche durante questa afosissima estate e vi consigliamo di leggere questo articolo fino alla fine, perché c’è una piccola sorpresa.


Miglior gol

themighty
Vincitore: “Flying V” dal film “The Mighty Ducks” (1h29m40s)

Il famoso gol con l’attacco a volo d’anatra è semplicemente unico ed il premio non poteva che andare a lui. Un’azione creativa che racchiude in sé l’essenza stessa della sgangherata squadra dei Ducks. Inoltre questa realizzazione avviene in un momento cruciale del film e sancisce il pareggio nella finale contro gli acerrimi rivali degli Hawks.


Miglior discorso motivazionale

brooks
Vincitore: Herb Brooks in “Miracle”

Nei film sportivi c’è sempre un momento fondamentale in cui l’allenatore deve motivare i suoi giocatori per condurli alla vittoria. Ce ne sono svariati anche nei film che vi abbiamo presentato, ma tra tutti uno ha dato la sensazione di essere uno scalino sopra gli altri. Il modo in cui Kurt Russell arringa i suoi giocatori prima della partita contro quella che è considerata la migliore squadra al mondo dà semplicemente i brividi e non può che emozionare lo spettatore.


Miglior interpretazione


Vincitore: Kurt Russell per l’interpretazione di Herb Brooks in “Miracle”

Menzione d’onore: Roy Dupuis per l’interpretazione di Maurice Richard in “The Rocket: The Legend Of Rocket Richard”

Numerosi attori ed attrici hanno fornito ottime interpretazioni, ma sono soltanto due quelle che possono essere definite memorabili. Kurt Russell e Roy Dupuis si sono immersi completamente nei loro personaggi e hanno saputo dar vita ancora una volta alle due leggende. Entrambi hanno interpretato dei personaggi realmente esistiti che sono spesso stati descritti come introversi, ed entrambi hanno saputo restituire questi aspetti caratteriali in maniera realistica. Tra i due però, Kurt Russell vince il premio per via del grande lavoro di preparazione svolto per un ruolo per lui piuttosto atipico. Roy Dupuis riceve comunque una menzione d’onore per averci emozionato nella sua intima interpretazione di Maurice Richard.


Film rivelazione


Vincitore: “Score: A Hockey Musical”

Un’idea decisamente stravagante ha allontanato numerosi spettatori, ed è un peccato perché “Score: A Hockey Musical” è un film che sa come divertire. Certo, non è un film perfetto e non si può considerare un capolavoro, ma si è rivelato sicuramente superiore alle aspettative e quindi si porta a casa il premio come “Film rivelazione”.


Premio del pubblico


Vincitore: “Miracle”

Premessa: il mercato cinematografico ticinese è un riflesso di quello italiano, e sappiamo tutti che nella vicina penisola l’hockey è uno sport che seguono in pochi. Ne deriva quindi il fatto che la maggior parte dei film presentatovi nella nostra rubrica non hanno purtroppo ricevuto una distribuzione italiana. Ciò detto, il vincitore di questa categoria è stato sancito grazie al sondaggio che vi abbiamo proposto nel corso di questa settimana. Al primo posto si è collocato con vasto margine il film “Miracle”, precedendo “Slap Shot” e “Mystery, Alaska”. Non a caso i tre film sono tra i pochi ad aver ricevuto una discreta distribuzione anche alle nostre latitudini. Questo senza nulla togliere al film vincitore: “Miracle” è una storia vera in grado di smuovere gli animi di qualsiasi appassionato di hockey.


Miglior Film

migliorfilm
Vincitori ex aequo: “Red Army” e “The Rocket: The Legend Of Rocket Richard”

Decretare un vincitore tra i dodici film proposti è un compito assai arduo. Sono tutti diversi tra loro, con i loro pregi ed i loro difetti, ma ognuno possiede un’identità propria ben definita. Siamo però riusciti a restringere il campo a due soli film che sono radicalmente diversi, ma entrambi eccellenti. Per questo motivo la scelta più giusta ci sembra quella di premiare entrambi: “Red Army”, il bellissimo documentario sull’hockey nell’Unione Sovietica, e “The Rocket: The Legend Of Rocket Richard”, lo splendido ritratto di una delle leggende dell’hockey del secolo scorso.


Siamo quindi giunti al termine di questa rubrica. Speriamo che vi siate divertiti e che abbiate potuto scoprire qualche film che vi sia entrato nel cuore, così come è successo a noi. Non mancheremo ovviamente di presentarvi ulteriori film in futuro, quando l’occasione si presenterà.

“Hockey movies” si congeda da voi con questo video, un omaggio all’hockey nei film.


TUTTI I FILM PRESENTATI SINORA

Laureato con un Master in Filmmaking presso la New York Film Academy, Lorenzo si occupa delle presentazioni di film e documentari.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Altro