Social Media HSHS

Altro

Hnat Domenichelli diventa socio di The Sport Corporation

LUGANO – Per Hnat Domenichelli questa è un’opportunità da sfruttare, per portare la mentalità nordamericana in Europa a livello di assistenza e sviluppo dei giocatori. Stiamo parlando dell’entrata in società dell’ex giocatore di Ambrì Piotta e Lugano quale azionista di The Sport Corporation (TSC), una delle più grandi e influenti agenzie di hockey su ghiaccio.

“Dal primo gennaio 2016 sono diventato socio di TSC. Mi occuperò principalmente della Svizzera, ma anche dei giocatori europei della nostra agenzia che militano in NHL, oltre che aiutare Gerry nello sviluppo delle giovani generazioni”, ha spiegato.

La TSC è una società che muove una cifra superiore ai 300 milioni di dollari in contratti, e  può annoverare tra i suoi assistiti giocatori del calibro di Brendan Gallagher, Carey Price, Ryan Getzlaf o ancora Brent Seabrook, Milan Lucic e Johnny Boychuk. L’entrata di Domenichelli come azionista è stata voluta dallo stesso Gerry Johansson, presidente della società:

“Conosco Hnat da moltissimo tempo, la sua esperienza a livello di giocatore, il suo ricco curriculum e quello che ha già fatto con la sua agenzia ne fanno il profilo perfetto perché lui ricopra il ruolo di presidente di TSC Europe, e sarà quindi responsabile della crescita e dello sviluppo delle nostre attività nel vecchio continente”.

L’agenzia nordamericana sta cercando infatti di espandersi anche fuori dal Nordamerica e, secondo Johansson – recentemente votato come 41esimo miglior agente sportivo al mondo – la Svizzera è il luogo ideale dato il flusso di giocatori di alto livello e la formazione giovanile in continua crescita:

“Sono contento che la mia strada e quella di Hnat si siano di nuovo incrociate, per noi è una grande opportunità. Abbiamo già un socio a Los Angeles – Steve Kotlowitz, ndr -, e con Hnat qui in Svizzera potremmo portare i nostri programmi di sviluppo dei giocatori in Europa ed espandere il nostro business. Attualmente curiamo gli interessi di 40 giocatori che militano in NHL”.

Hnat Domenichelli ha poi precisato la situazione dei giovani giocatori – in particolare quelli svizzeri – precedentemente assistiti dalla sua agenzia: “Per loro non cambia assolutamente nulla, verranno conglobati nella TSC Europe, e con loro si continuerà con i programmi di sviluppo che abbiamo iniziato, e se un giocatore un giorno avrà la possibilità di giocare in NHL non dovrà più uscire dal nostro tetto. È una cosa positiva perché  quelli che militano in Svizzera rimangono curati da me, ma ora c’è la grossa opportunità per loro di essere a assistiti da una delle agenzie più importanti al mondo, e avranno vicino anche Johansson, che ne è il presidente”.

Comunque l’obiettivo della TSC rimane l’espansione in tutta l’Europa hockeistica, e non solo la Svizzera: “L’obiettivo finale è quello di creare le stesse premesse a livello di agenzie che in Canada esistono da 25 anni, alle quali ha contribuito lo stesso Johansson. Ad oggi controlliamo un’importante agenzia in Svezia che si occupa dei giocatori del luogo, oltre ad avere altri agenti tra Repubblica Ceca, Germania e Russia. Inoltre siamo vicini ad un accordo con un’agenzia finlandese che ci darà l’opportunità di assistere i giocatori finnici presenti in NHL”.

La visione di Domenichelli dell’hockey professionistico ha la stessa filosofia di Gerry Johansson e Steve Kolowtiz evidentemente: “Sono davvero felice di questa occasione. Abbiamo firmato questo accordo con l’obiettivo di rendere la TSC l’agenzia di hockey su ghiaccio più importante del mondo”.

Redattore, Alessandro Zacchetti si occupa di articoli e interviste relative all’HC Lugano e ai Ticino Rockets, con un occhio verso l’hockey europeo.

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Altro