Social Media HSHS

Interviste

Hirschi: “È tempo di riflettere e tornare al 100%, siamo delusi”

LUGANO – Dopo il match casalingo del Lugano contro lo Zugo, perso all’ovetime, abbiamo raccolto le impressioni del capitano dei bianconeri Steve Hirschi, con cui abbiamo analizzato il fine settimana della e la sconfitta al termine di una partita comunque piacevole e spettacolare.

Steve Hirschi, seconda sconfitta all’overtime del weekend in una partita iniziata subito in salita… Avete però mostrato carattere trovando il pareggio, anche se non é bastato…
“Sì… al momento siamo un po’ delusi, chiaro. Dobbiamo riflettere sulla partita. All’inizio non abbiamo giocato tanto bene, contro uno Zugo che era molto aggressivo, mentre noi troppo passivi e, in definitiva, non pronti. Peccato. Dobbiamo cambiare qualcosa e vedere dove sbagliamo”.

Avevate forse ancora in testa il derby di venerdì  sera all’inizio del match?
“Non direi. Ne abbiamo parlato tanto, ci siamo detti che oggi (sabato) era un nuovo giorno e una nuova occasione per vincere. Sicuramente lo Zugo è una buona squadra, ma abbiamo perso perché non siamo stati abbastanza concreti. Penso che abbiamo giocato forse per  30 o 40 minuti ma non è abbastanza, bisogna giocare per 60 minuti per vincere queste partite. All’inizio del campionato l’abbiamo fatto, siamo stati concreti e decisi e questo ora ci manca un po’.

Credi che sia un problema mentale?
“Sì è solo mentale, fisicamente siamo pronti. Abbiamo visto che le prime partite equilibrate le abbiamo vinte,  adesso sicuramente sulla fase mentale non siamo al 100%”.

Venerdì nel powerplay dell’overtime avete subìto il gol e sabato, sempre con l’uomo in più, avete rischiato tantissimo a un minuto dalla fine, come ti spieghi questi passaggi a vuoto?
“È difficile da spiegare, le prime settimane abbiamo giocato benissimo in powerplay. Adesso mi sembra che siamo troppo nervosi, non abbiamo la giusta calma… Dobbiamo sicuramente migliorarci giocando il nostro gioco e tirare di più. Abbiamo visto lo Zugo: aspettano questi dischi e vanno subito ad attaccare la nostra porta. Ci sono sicuramente un paio di punti da migliorare”.

Venerdì andrete a Kloten contro una squadra in difficoltà, un’occasione per tornare a fare i tre punti, ma bisogna diffidare…
“Sicuramente, ma prima dobbiamo riflettere sulla partita di sabato. Ora abbiamo alcuni giorni per allenarci bene e tornare al 100% perché, come ho detto, al momento non siamo abbastanza concreti. Contro il Kloten dovremo essere pronti a lottare 60 minuti e giocare il nostro gioco, perché è solo così che possiamo vincere le partite”.

Personalmente come valuti il tuo inizio di stagione?
“Fin’ora mi sento bene. Faccio  il mio lavoro in difesa e anche fisicamente sto bene… Finalmente mi sento sempre meglio, di questo sono molto contento”.

Karim segue da vicino il Lugano si occupa delle interviste post-partita in occasione dei match casalinghi dei bianconeri alla Resega

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste