Social Media HSHS

Ambrì Piotta

Fuchs: “La competizione spinge a dare tutto, felice di essere in pista!”

garage

BIASCA – La preparazione dell’Ambrì Piotta prosegue a pieno regime, con la squadra che è tornata ad allenarsi sul ghiaccio di Biasca dopo le difficoltà logistiche delle prime settimane.

Assente sinora dalle attività in pista, mercoledì mattina con i compagni c’era anche il giovane attaccante Jason Fuchs, negli ultimi giorni ancora alle prese con il problema al dito ma che ora sembra sulla buona strada per tornare ad allenarsi normalmente.

Al termine della sua sessione, svolta con la classica maglia rossa, ci siamo intrattenuti con lui per una breve intervista.

Jason Fuchs, sei tornato ad allenarti con la maglia rossa… Come va ora il tuo dito?
“Il mio dito ora va bene, tutto è andato per il verso giusto con l’operazione e ora riprenderò poco a poco la mia attività sul ghiaccio… Sono molto contento di poter essere in pista con i miei compagni”.

Che tipo di lavoro hai svolto per cercare di non rimanere troppo indietro nella preparazione?
“Ho lavorato tanto in particolar modo sulla forza delle gambe e sulla mia esplosività. Di fatto ho svolto lo stesso lavoro che si fa sul ghiaccio, con lo stessa impostazione degli intervalli”.

Che impressioni hai da questi primi allenamenti con l’Ambrì? Stai riuscendo ad adattarti al livello?
“Sì, penso di sì. Sono un giocatore abbastanza veloce, quindi la velocità del gioco non è una cosa che mi fa paura. Sinora non ho ancora potuto allenarmi avendo contatti fisici, ma sono convinto che in questo senso andrà tutto bene”.

Quest’anno ci saranno due centri stranieri con tanta esperienza… Per te é una buona occasione per imparare molto da loro…
“Sì esatto. Adam ha davvero tanta esperienza in NHL, così come Aucoin che ha giocato per diversi anni oltre oceano. Credo che da loro potrò davvero apprendere tanto e sviluppare ancora di più il mio gioco. Sinora non ho ancora chiesto tanti consigli, dato che al momento non posso allenarmi molto con il disco, dunque lavoro più che altro sulla condizione. In futuro però sfrutterò sicuramente l’opportunità di essere con loro sul ghiaccio”.

In squadra quest’anno ci sarà molta competizione, soprattutto nelle posizioni di centro… Come vivi questa situazione?
“La vivo molto bene, penso che sia una cosa davvero positiva che spinge davvero tutti a dare il massimo ogni giorno e a giocare il meglio possibile per avere la possibilità di ritagliarsi ognuno il proprio posto in squadra”.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Ambrì Piotta