Social Media HSHS

Interviste

Fischer: “Spero in una semifinale contro il Davos, è il match che tutti aspettano”

Il coach ha concesso un venerdì praticamente libero ai suoi ragazzi: “Avremo tempo sabato mattina di allenare alcuni aspetti del gioco, soprattutto il powerplay”

DAVOS – La Nazionale ha vissuto una prima parte di Coppa Spengler decisamente incoraggiante, con le chiare vittorie su Dinamo Riga e HPK che hanno permesso ai rossocrociati di vivere un venerdì rilassante, caratterizzato da un allenamento facoltativo ed un resto di giornata libero da impegni.

“Tutti i giocatori che abbiamo in rosa hanno giocato molto nelle ultime settimane, e continueranno a farlo nelle prossime – ci spiega l’head coach Patrick Fischerdunque abbiamo ritenuto che oggi fosse un buon giorno per permettere a tutti di riposare un po’. La nostra prossima partita sarà sabato sera, dunque approfitteremo dell’allenamento di domattina per allenare alcuni aspetti del nostro gioco, tra cui sicuramente il powerplay”.

In vista della semifinale di sabato ci sono buone probabilità che la Nazionale si ritrovi ad affrontare il Davos, “e questo è un bel rischio, anzi personalmente spero proprio che giocheremo contro di loro! Sarebbe un bell’appuntamento per il nostro hockey, qui alla Spengler tutti sperano che si possa giocare questa partita”.

Dal punto di vista del lineup, Fischer ha utilizzato tutti i giocatori bianconeri nelle prime due sfide, mentre il biancoblù Michael Fora è sceso in pista solamente nella sfida di debutto. Sarà dunque da verificare con quale lineup la Svizzera vorrà giocarsi l’accesso alla finalissima, ma non sarà sicuramente della partita il difensore Ramon Untersander.

“Lui ha giocato ogni singolo match con il Berna, ha tantissimo ghiaccio ed è in pista per 20-25 minuti in ogni incontro”, ha spiegato Fischer. “Con noi aveva inoltre disputato la Karjala Cup, dunque dal nostro punto di vista possiamo dire di aver visto abbastanza. Abbiamo dunque pensato di concedergli 4-5 giorni liberi per riposare”.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste