Social Media HSHS

Interviste

Fischer: “Con l’arrivo di Niederreiter siamo completi, saprà aiutare anche il powerplay”

Il coach è felice dell’arrivo del grigionese: “Fa parte di questo gruppo da sempre, nel suo caso non bisogna nemmeno chiedere, è sempre pronto a raggiungere la Nazionale. Non lo do per scontato, non è da tutti”

(PPR/Jean-Christophe Bott)

BRATISLAVA – Se la Svizzera vorrà andare anche quest’anno lontano, uno degli aspetti che imperativamente dovrà trovare efficacia è il powerplay. Lo sa bene coach Patrick Fischer, che ha dedicato tutta la sessione di lunedì pomeriggio alle fasi in superiorità numerica.

Nel motore della Nazionale da martedì ci sarà però un Nino Niederreiter in più, che porterà peso ed esperienza in un gruppo che riceverà volentieri una mano extra nello slot.

“Siamo veramente contenti che Nino sia arrivato”, ha commentato Patrick Fischer. “Tutto è andato bene e ora siamo completi. La sua aggiunta arriva in un momento interessante, siamo felici di tornare in pista martedì contro la Cechia. Niederreiter ci darà sicuramente una grande mano, anche in un powerplay che sinora ha fatto un po’ fatica”.

Vi siete concentrati sul powerplay, dunque non si è potuto intuire dove inserirai Niederreiter nel lineup…
“Abbiamo già le linee in testa, sappiamo bene cosa vogliamo fare ma l’allenamento di lunedì aveva altri scopi. Abbiamo vissuto due partite molto intense contro Svezia e Russia, dunque volevamo avere una sessione più tranquilla ma che ci permettesse di lavorare su degli aspetti precisi. Dove giocherà il Nino lo sappiamo bene, ma lo vedrete domani”.

Il vostro è un gruppo molto unito e lui si è inserito alla perfezione sin dal primo minuto…
“Sì, lui fa parte di questo gruppo da sempre. Nel suo caso non bisogna nemmeno chiedere, Niederreiter vuole sempre giocare per la Svizzera e se non ha problemi fisici non ci pensa due volte a rispondere alla chiamata. Questa non è una cosa che do per scontata, anche perché non è da tutti venire sino a Bratislava dopo aver giocato tre turni di playoff NHL, ma lui è fatto così e ne siamo felici!”.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Interviste