Social Media HSHS

AHL

Dopo il collasso e un piede amputato, Cunningham torna sul ghiaccio

Poco più di quattro mesi fa il mondo dell’hockey si è fermato per seguire con apprensione quanto successo al capitano dei Tucson Roadrunners, Craig Cunningham, collassato sul ghiaccio poco prima dell’ingaggio d’inizio di un match AHL.

Il 26enne aveva subito un arresto cardiaco ed era stato trasportato d’urgenza all’ospedale, dove gli è stata amputata parte della gamba sinistra per evitare il diffondersi di un’infezione.

Nella giornata di venerdì il ragazzo è tornato nella “sua” pista per rimettere i pattini per la prima volta e, aiutato dal terapista Conor Garland, è tornato sul ghiaccio. Cunningham naturalmente non potrà più riprendere la sua carriera, ma ha dichiarato di voler rimanere nel mondo dell’hockey, magari come scout oppure a livello manageriale.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in AHL