Social Media HSHS

Lugano

“Crescere per restare al top”, il Lugano punta sempre più in alto

Il club bianconero si è presentato ai media a pochi giorni dall’esordio in campionato. Gli obiettivi sono chiari, fare continui passi avanti sul ghiaccio e in società per stabilirsi nei top team

SORENGO – A pochissimi giorni dall’inizio del campionato, con il derby d’esordio alla Resega, l’Hockey Club Lugano si è presentato ai media nella suggestiva cornice dell’Aqva Lounge di Sorengo.

Il club bianconero ha messo sul piatto gli obiettivi sportivi e societari, sciorinando tutti i miglioramenti attuati e quelli in progetto per tenere la società al passo dei top team ad ogni livello.

Gratitudine ai tifosi, fiducia allo staff

La presidente Vicky Mantegazza ha aperto parlando di quelli che saranno gli obiettivi sportivi dei bianconeri, ossia “poter lottare ripartendo dagli ultimi playoff e da quello spirito, proponendo un hockey attrattivo e offensivo”. In questo la presidente ripone fiducia in Ireland e Silander anche per coniugare i risultati con la formazione, dando ai giovani lo spazio che si meritano.

Ringraziando i tifosi per il sostegno e il calore che continuano a dimostrare, la presidente ha avuto una riconoscenza particolare nei confronti di quegli abbonati che hanno dovuto cambiare posto per fare spazio all’Artisa Vip Lounge.

“Questo nuovo settore è stato finanziato dalla stessa Artisa SA – ha confermato Mantegazzain modo da non gravare i tifosi di spese supplementari per ampliare l’offerta della Resega al proprio pubblico”. Pubblico che anche in questa stagione promette di essere numeroso, viste le continue richieste di abbonamenti in particolare nel Family Corner, ampliato per far fronte alla domanda.

Pubblico numeroso e sempre più vicino

Jean Jacques Aeschlimann ha continuato il discorso relativo al pubblico e al ticketing, precisando che dopo la cifra finale di 4’962 abbonati a fine stagione 2016/17, l’obiettivo è toccare quota 5’000 tessere, “traguardo sicuramente fattibile dato che finora si è a quota 4’600 – ha confermato – in attesa di conferma di circa 200 posti già assegnati la scorsa stagione e di quegli abbonati che si aggiungeranno durante il campionato”.

Riguardo alla nuova Artisa Vip Lounge Aeschlimann ha dichiarato che la capienza ufficiale della Resega passa da 7’800 a 7’200 posti, ma che queste innovazioni sono necessarie per stare al passo dei tempi nell’hockey svizzero, dove ormai “il business è fondamentale e in continua evoluzione”.

Prendendo la parola per il settore marketing, il direttore Alessandro Siviero ha sottolineato le continue nuove offerte per il pubblico, non solo a livello di accoglienza ma anche di “contatto” con il club, grazie alle agevolazioni di cui il tifoso bianconero può usufruire. Siviero in particolare ha sottolineato la campagna “Ti vogliamo con noi”, volta ad avvicinare sempre di più il tifoso al club e la cui novità principale è l’app “HCL World”, che permette al pubblico abbonato di accedere a concorsi, eventi e tutte le offerte dedicate.

Giovani da valorizzare, Rockets fondamentali

In ultima sede il direttore sportivo Roland Habisreutinger ha presentato la squadra e lo staff tecnico, mettendo l’accento su quegli obiettivi che il club ha posto già nelle scorse stagioni, ossia “la continua crescita e la stabilità tra i top team, coniugando la formazione dei giovani”.

In questo senso Habisreutinger si augura che i giovani meritevoli di spazio “non debbano più stare all’ombra di giocatori più affermati ma che vengano messi in luce per le loro qualità”. Un capitolo, quello della formazione, che tocca in maniera diretta i Ticino Rockets, che secondo Habisreutinger, nella loro prima stagione sono stati “fondamentali per permettere ad alcuni giocatori di raggiungere il livello per la lega nazionale”, con l’auspicio che i biaschesi possano contare su un pubblico più numeroso.

In rappresentanza proprio del farm team biaschese, il membro del Cda Sascha Schlub ha ringraziato il Lugano per la preziosa collaborazione e il sostegno avuto durante la stagione, auspicando pure lui un aumento dei tifosi alla Raiffeisen BiascArena. Per Schlub il club rossoblù è “un’opportunità unica per i giovani che hanno voglia di fare quel passo avanti verso la LNA”, nonché un esempio di integrazione tra i club coinvolti.

Infine, la parola è stata data al coach bianconero Greg Ireland, il quale si è detto molto felice per come la squadra sia cresciuta sotto ogni punto di vista nel preseason, cementando un gruppo già forte dagli ultimi playoff, ma che continuerà a lottare ogni giorno per migliorare e onorare la propria maglia. “Tutti vogliono vincere il campionato, noi faremo di tutto per arrivare nei playoff nella migliore forma possibile”, ha concluso il coach canadese.

A Lugano si è intrapresa una strada precisa, con ampliamenti e passi avanti in ogni settore, fattori necessari per stabilirsi con regolarità nel gruppo dei top club non solo con i risultati sportivi.

Redattore, Alessandro Zacchetti si occupa in particolar modo della copertura di tutto ciò che ruota attorno all’HC Lugano e alla NLA.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Lugano