Social Media HSHS

NHL

Conferme e l’arrivo di Galchenyuk, Arizona vuole fare un altro passo nella giusta direzione

I Coyotes durante l’estate hanno ceduto Max Domi ottenendo in cambio Alex Galchenyuk, che sarà da subito una pedina fondamentale della top six. Importantissimi i rinnovi di Ekman-Larsson e Raanta

A partire dal 3 ottobre ricomincerà lo spettacolo della NHL, con quattro partite che daranno il via ufficialmente al campionato più bello del mondo.

Anche quest’anno HSHS vi proporrà la presentazione di tutte e 31 le franchigie della NHL, con degli articoli riassuntivi che ci accompagneranno sino ad inizio ottobre.


COYOTES

La rosa 2018/19

PORTIERI
Antti Raanta, Darcy Kuemper

DIFENSORI
Oliver Ekman-Larsson, Alex Goligoski, Jason Demers, Niklas Hjalmarsson, Kevin Connauton, Jakob Chychrun, Jordan Oesterle

ATTACCANTI
Derek Stepan, Dave Bolland, Marian Hossa, Alex Galchenyuk, Michael Grabner, Richard Panik, Vinnie Hinostroza, Brad Richardson, Nick Cousins, Lawson Crouse, Clayton Keller, Christian Dvorak, Dylan Strome, Brendan Paerlini, Christian Fischer, Josh Archibald


Lo scorso anno l’inizio di campionato si è rivelato estremamente complicato per gli Arizona Coyotes, che hanno ottenuto la prima vittoria piena solamente a metà novembre. Il periodo di adattamento a coach Rick Tocchet è però sembrato dare i primi frutti nel finale, visto che la squadra ha concluso la sua annata agonistica con un bilancio di 17-10-3.

L’operazione che ha caratterizzato l’estate in Arizona è rappresentata dal trade di Max Domi, finito a Montreal in cambio di Alex Galchenyuk, che a Glendale potrà finalmente giocare a tempo pieno al centro, dando ai Coyotes una struttura interessante vista la presenza di Derek Stepan come perno della prima linea.

A livello di mercato va inoltre sottolineato il rinnovo per le prossime otto stagioni del difensore Oliver Ekman-Larsson, vera superstar della squadra e che continuerà ad essere il punto di riferimento per il futuro. In retrovia è inoltre stato prolungato l’accordo di Hjalmarsson, giocatore che si aggiunge ad un gruppo interessante e che fa credere ai Coyotes di avere nella difesa uno dei punti di forza.

A livello offensivo bisognerà invece fare meglio, basti pensare che lo scorso anno Arizona è stata la squadra meno produttiva della Western Conference, mentre a livello di lega solamente Buffalo ha fatto peggio.

Il 20enne Clayton Keller ha guidato la squadra con i suoi 65 punti (23 gol), mentre la partenza di Max Domi – terzo miglior marcatore – ha portato ai Coyotes un elemento come Galchenyuk, reduce da tre stagioni in cui ha saputo superare i 50 punti. A loro si aggiunge il fulmine Michael Grabner, che in ognuno degli ultimi due tornei ha messo a referto ben 27 gol. Rimane invece una scommessa lo sviluppo di Dylan Strome.

Tra i pali troveremo nuovamente il finlandese Antii Raanta, che lo scorso anno ha brillato a livello statistico. Tra i portieri che hanno giocato almeno 40 partite è infatti stato il migliore per percentuale di parate (93%) e reti incassate a partita (2.24). Questi numeri gli sono valsi il rinnovo triennale, mentre a spalleggiarlo ci sarà Darcy Kuemper, arrivato via trade da Los Angeles lo scorso anno.


LE SQUADRE PRESENTATE SINORA

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in NHL