Social Media HSHS

Ambrì Piotta

Cereda: “Andremo a caccia, siamo stati mal ripagati ma a livello di prestazione siamo vivi”

Il coach dopo la sconfitta contro il Losanna: “Per noi è importante trovare stabilità anche a livello di lineup, che ultimamente ci è mancata. A breve non rientrerà nessuno, dovremo continuare così”

AMBRÌ – Nel weekend l’Ambrì Piotta ha rimediato due sconfitte, ma nonostante questo ci sono motivi per catalogare le ultime uscite come positive, anche e soprattutto dopo una prestazione contro il Losanna che ha ancora mostrato diverse delle buone qualità dei biancoblù.

“Siamo stati mal ripagati per lo sforzo, ma ogni tanto capita. Si tratta di continuare, abbiamo già avuto delle dimostrazioni che quando insisti poi le cose girano… L’attitudine era buona”, ha commentato coach Luca Cereda. “Nel secondo tempo siamo un po’ calati e abbiamo abbassato l’intensità, ma complessivamente la costanza sui 60 minuti è stata relativamente buona. A livello di prestazione siamo vivi”.

Avete nuovamente retto bene il confronto con l’avversario nonostante le tante assenze…
“Se si guarda il foglio partita ci si accorge ad esempio che il Losanna ha dei giocatori da nazionale in quarta linea, dunque sabato giocavamo contro una signora squadra che secondo me sulla carta è tra le migliori tre del campionato. I ragazzi sono stati bravi, hanno guadagnato un punto, che è anzi un po’ poco per quello che hanno fatto”.

Importante è stato il rientro di Hofer, partito da 13esimo ma usato anche nel secondo blocco…
“Non è ancora al 100%, ma lo volevamo reinserire e per noi è molto importante… Non siamo in tanti in questo momento. Non ha ancora potuto fare un vero allenamento con la squadra, dunque la prossima settimana sarà importante per lui ricominciare a lavorare per reinserirsi definitivamente”.

Hai potuto impiegare per la seconda volta Schwab, quali sono le tue prime impressioni su di lui?
“È un ragazzo che si impegna, ed è quello che gli chiedevamo in queste prime partite. Per noi la regola è molto semplice, la cosa importante non è non fare errori, ma portare l’attitudine giusta… Vogliamo vedere giocatori che non mollano, che fanno il secondo e terzo sforzo, e che se sbagliano danno tutto per recuperare. Lui l’ha fatto bene in queste due partite, siamo contenti che abbia potuto muovere i primi passi”.

Un sollievo invece veder Müller rientrare dopo quelle due discate…
“Chiaramente se si fosse fatto male sarebbe stata una grave perdita… Abbiamo già abbastanza giocatori KO, diciamo che in questo senso abbiamo dato per ora”.

Ora vi aspettano gli ultimi due weekend, come vi approcciate al finale di regular season?
“Ora andiamo a caccia, come fatto per tutto l’anno. Per noi è importante trovare stabilità di prestazione e a livello di lineup, che ultimamente ci è mancata. Speriamo inoltre che l’influenza se ne vada dal nostro spogliatoio, poi tra due settimane vedremo dove saremo e cosa ci aspetterà nel post season”.

Conti di recuperare qualcuno per le prossime partite?
“No, non credo che rientrerà qualcuno a breve, per un po’ avremo questo organico a disposizione… Non c’è nessuno che speriamo di veder rientrare per il prossimo weekend”.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment

Altri articoli in Ambrì Piotta