Social Media HSHS

Ambrì Piotta

Cereda: “Fora è un orgoglio e un esempio da seguire, si è guadagnato l’onore della NHL”

Il coach biancoblù si ritrova senza il suo capitano: “È una partenza importante, ma abbiamo sempre lavorato con il materiale a disposizione. Non conosciamo magie, ora bisognerà rimboccarsi le maniche”

BELLINZONA – Da venerdì mattina Luca Cereda ha un difensore in meno in rosa, e non si tratta di un giocatore qualunque. Michael Fora per i prossimi due anni giocherà infatti oltre oceano, mentre ai biancoblù mancherà il proprio difensore svizzero di maggior caratura ed un leader dello spogliatoio.

“Per noi è indubbiamente una partenza importante”, ha spiegato l’allenatore dell’Ambrì Piotta. “Ci viene a mancare il nostro capitano, Fora era uno dei motori sul ghiaccio e in spogliatoio. D’altra parte credo che questa sia un’ulteriore conferma che il lavoro che abbiamo avviato è quello giusto, l’Ambrì deve continuare percorrendo la via intrapresa un anno fa”.

Luca Cereda, dalla scorsa estate ad oggi Fora ha fatto tantissimi passi avanti…
“Poco dopo l’arrivo mio e di Duca alla guida sportiva del club, avevamo annunciato di aver affidato il ruolo di capitano a Fora, ed in molti – media e tifosi – si erano chiesti se per lui non fosse troppo presto. Sfido chiunque a dire di aver previsto che oggi saremmo stati qui ad annunciare la sua partenza verso la NHL, ma questa è per noi una conferma e siamo molto felici per lui… Fora è il primo giocatore che (io e Duca) riusciamo a portare in NHL, sicuramente questa sera un bel bicchiere di vino per celebrare il suo successo ce lo concederemo!”.

Per Fora questo è un premio per il grande lavoro svolto, che lancia un messaggio all’intero club…
“Sì, negli ultimi anni ha lavorato moltissimo e con tanto sudore si è guadagnato questo onore. Per lo staff biancoblù e l’intero club la sua firma con gli Hurricanes è un motivo d’orgoglio, mentre per i suoi ex compagni ed i nostri giovani deve essere un’ulteriore motivazione e soprattutto un esempio da seguire”.

Nella rosa dell’Ambrì resta però un vuoto che ora andrà in qualche modo colmato…
“In carriera sono sempre stato abituato a lavorare con il materiale che avevo a disposizione, ed anche in questa circostanza farò lo stesso. Ci metteremo al lavoro e cercheremo, come abbiamo fatto con Michael, di portare tutti i nostri giocatori al massimo delle proprie potenzialità… Magie non ne conosciamo, dunque dovremo rimboccarci le maniche”.

Bisognerà inoltre nominare un nuovo capitano…
“Esatto, ma per questo è ancora presto. Ogni anno ci sono arrivi e partenze e noi ripartiamo con un gruppo nuovo, dunque si andranno a creare nuove alchimie e gerarchie. Osserveremo nel corso dell’estate questo mix e cercheremo tutti assieme di sostituire la presenza di Fora all’interno dello spogliatoio, sopperendo alla personalità che partirà assieme a lui. Vedremo chi emergerà durante il training camp e cercheremo di fare la scelta migliore”.



Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Altri articoli in Ambrì Piotta