Social Media HSHS

Ambrì Piotta

Cereda: “Delusi per l’eliminazione, guardiamo avanti con un po’ di rabbia addosso”

Il coach dopo la sconfitta contro il Friborgo in Coppa: “Volevamo fare il massimo per arrivare il più lontano possibile ma purtroppo non è stato sufficiente. È mancato un pelino di gioco sporco per fare la differenza”

AMBRÌ – La Coppa Svizzera era una competizione a cui l’Ambrì Piotta teneva particolarmente, ma anche stavolta i biancoblù hanno dovuto salutare il torneo nei quarti di finale, al termine di un match che ha lasciato una certa amarezza.

“Siamo delusi, volevamo fare il massimo per arrivare il più lontano possibile ma purtroppo non è stato sufficiente”, ha commentato coach Luca Cereda. “È stata una partita relativamente equilibrata, ma a noi è mancato un pelino di gioco sporco per fare la differenza”.

Avete così salutato la Coppa, che non verrà più riproposta…
“Trovo peccato che questo torneo non si faccia più, era una bella competizione anche se naturalmente quest’anno lo sport è un po’ più triste del solito ed anche per la Coppa è un momento un po’ diverso. Siamo delusi di essere stati eliminati, ma anche di non poterci riprovare in futuro”.

Pensando anche alle due eliminazioni con il Berna e a quella di Bienne, non è però stato un torneo molto fortunato per voi…
“È vero, non ci ha portato una gran fortuna. Diciamo che adesso abbiamo qualche jolly dalla nostra parte, dunque ci rituffiamo nel campionato con un po’ di rabbia addosso e cercando di fare dei passi avanti”.

Come hai visto i due episodi su Flynn e Fischer?
“Erano entrambi falli, dunque il gioco doveva interrompersi. Poi per finire magari la partita l’avremmo comunque persa, ma stavolta le decisioni arbitrali non sono state dalla nostra parte… Vorrà dire che lo saranno, speriamo, in futuro”.

L’occasione è stata però buona per tornare in pista, anche se dopo una decina di giorni dall’ultima partita non deve essere stato facile…
“La nostra ultima uscita era sabato scorso, dunque è importante poter ritrovare il gusto e la gioia di giocare. Diciamo che le differenze di calendario che si vengono a creare non sono l’ideale, ma quest’anno oramai sappiamo che è così… Si possono cercare delle spiegazioni, ma c’è poco da fare. Non sarà l’ultima volta che succederà, dunque bisogna imparare a trovare delle soluzioni a questi stacchi”.

Hai ritrovato Bianchi e soprattutto Müller, in pista con tanta energia…
“Sì, abbiamo visto il rientro di alcuni giocatori e nei prossimi giorni e settimane altri seguiranno. Si tratta dunque di ritrovare un certo equilibrio, e fare dei passi avanti a livello di prestazione… Lunedì sera era OK, non è stata buona ma nemmeno così male, quindi dobbiamo insistere”.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Ambrì Piotta