Social Media HSHS

Ambrì Piotta

Cereda: “C’è stato un po’ di timore nel provare a far succedere le cose, la fortuna va cercata”

Il coach biancoblù dopo la sconfitta nel derby: “Con un po’ di determinazione in più avremmo anche potuto vincere, è la lezione che prendiamo. Dobbiamo cercare più gol sporchi, in questo periodo le partite si decidono lì”

LUGANO – Non ha mai perso contatto con il derby l’Ambrì Piotta, ed anzi i biancoblù hanno vissuto alcune fasi che se concluse con maggiore efficacia avrebbero anche potuto portare la partita su una carreggiata diversa. Ai biancoblù è però anche mancato qualcosa, e alla fine il Lugano è prevalso per 5-1.

“È stata una partita equilibrata, ma il Lugano si è mostrato più deciso in alcune situazioni ed ha meritatamente portato a casa i tre punti”, ha commentato coach Luca Cereda. “Da parte nostra con un po’ di più di determinazione avremmo anche potuto vincere, questa è la lezione che prendiamo dal derby”.

Cosa vi è mancato in questa prima uscita dopo la pausa?
“Complessivamente non abbiamo fatto una brutta partita, ma nemmeno una buona. Non dobbiamo aspettare che succeda qualcosa a nostro favore sul ghiaccio, non bisogna avere timori e andare in attacco… Questa è una cosa da migliorare già in vista di giovedì sera”.

Il Lugano è stato bravo a tenervi all’esterno, ci voleva più decisione per cercare di “rompere” il loro slot?
“Abbiamo avuto le nostre difficoltà, così come il Lugano ha avuto le sue, ma questa non trovo sia stata una mancanza che ci ha portato alla sconfitta. Il vero fattore penso sia stato quella sorta di timore nel provare a far succedere le cose. È però vero che dobbiamo andare a cercare più gol sporchi, perché in questo periodo si decidono lì le partite, ma non ho trovato una vera lacuna nello slot. Se vogliamo però avere la fortuna di qualche rimbalzo favorevole, dobbiamo andare a cercarla un po’ di più”.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment

Altri articoli in Ambrì Piotta