Social Media HSHS

Ambrì Piotta

Cereda: “Abbiamo portato la squadra in curva, per capire che i tifosi vogliono dei gladiatori”

Il coach è soddisfatto: “Per noi quello di sabato sera rappresenta un importante passo avanti, dopo la vittoria di Davos siamo riusciti a confermarci contro un top team giocando una partita solida”

AMBRÌ – È un Luca Cereda decisamente soddisfatto quello che si è presentato alla stampa al termine della bella vittoria del suo Ambrì Piotta sul Losanna, in quella che per i biancoblù è stata una prova solida e di grande carattere.

“Prima della partita siamo andati in curva con tutta la squadra, per avere la visione di quello che vede il nostro popolo e renderci conto che sabato sera i tifosi si sarebbero aspettati dei gladiatori sul ghiaccio. Contro il Losanna non abbiamo tradito le aspettative, i ragazzi sono stati tutti bravissimi ed è stata una vittoria da vero Ambrì”, ha debuttato l’allenatore dei leventinesi.

Un successo arrivato in maniera solida e senza pagare gli effetti negativi che poteva avere una vittoria bella come quella conquistata a Davos…
“Il campionato è molto equilibrato e noi per vincere dobbiamo lottare in ogni partita. Per noi quello di sabato sera rappresenta un importante passo avanti, dopo la vittoria di Davos siamo riusciti a confermarci contro un top team giocando una partita solida. Il Losanna ha potuto tirare molto poco dallo slot e questa è stata la differenza”.

I vodesi non hanno avuto molte opportunità in avanti, siete riusciti a contenere davvero bene i loro uomini migliori…
“La fase difensiva è fondamentale, in ogni sport chi subisce pochi gol è nelle prime posizioni in classifica. Se vogliamo vincere dobbiamo giocare in maniera solida, e sabato sera come detto dallo slot abbiamo concesso davvero poco… È con uno sforzo del genere che si riesce a vincere”.

Il calendario è per voi ricco di impegni in pochi giorni, recuperare bene sarà fondamentale…
“Stiamo gestendo bene i minuti che i giocatori passano sul ghiaccio, venerdì l’attaccante che ha giocato di più era Müller con 18 minuti ed anche sabato non ci siamo discostati molto da questo. Abbiamo giocato a quattro linee fino agli ultimi tre minuti, anche se a livello psicologico è una vittoria che sicuramente ci costerà qualcosa… Domenica dobbiamo recuperare bene per poi rimetterci al lavoro, visto che martedì ci aspetta una sfida molto dura a Berna”.

Parlando di Müller, la sua continua crescita ha dell’incredibile…
“Müller si allena nella giusta maniera e lavora nella giusta maniera. Qualche settimana fa nel derby alcuni avevano sottolineato un suo errore, ma questo fa parte del processo di crescita dei giovani e se si ha l’attitudine giusta poi gli errori vengono corretti. Lui questa attitudine ce l’ha, è veramente un buon esempio per tutti… Sono felice per lui, perchè se lo merita”.

Per questo weekend hai effettuato delle modifiche nella top six, la risposta è stata positiva…
“Sì, siamo soddisfatti. Complessivamente siamo contenti di tutte e quattro le linee, hanno portato solidità ed anche Kneubuhler come 13esimo attaccante ha contribuito con energia quando ha giocato. Tutti hanno fatto il loro dovere in questo weekend, questo è ciò di cui abbiamo bisogno perchè non esistono più i tempi in cui si può vincere con una linea sola”.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Ambrì Piotta