Social Media HSHS

Roller

Buona prova del Roller Club Biasca, ma il Monza è più cinico

Nonostante una buona partita i biaschesi hanno rimediato la seconda sconfitta in altrettante uscite di Eurolega (tre se contiamo quella decisa a tavolino). A differenza della precedente sfida, questa volta i ticinesi sono però riusciti a tenere testa per lunghi tratti ai loro più quotati rivali, la compagine italiana del Monza.

Sorretti da un eccellente Tatti tra i pali, i padroni di casa hanno retto bene all’urto iniziale, creandosi qualche ghiotta occasione per sbloccare il punteggio in contropiede, a immagine dell’opportunità mancata da Orlandi su splendido passaggio di Gregorio Boll a metà della prima frazione.

Seguendo il più classico “gol sbagliato, gol subìto”, immediatamente dopo è giunto il vantaggio dei lombardi. Malgrado il duro colpo, il Biasca non si disunisce.

Sull’onda dell’euforia creata dal gol i ticinesi si creano due ottime possibilità per andare addirittura in vantaggio, tuttavia sia a Giger, sia soprattutto a Gregorio Boll su rigore, manca la necessaria freddezza per concretizzare quanto fatto di buono fin qui. Sull’altro fronte Tatti continua a sfoderare interventi strepitosi iniziando una personale lotta contro gli attaccanti del Monza.

Mentre tutti si apprestavano ad andare al riposo con un lusinghiero pareggio, arriva la beffa, con gli ospiti che si portano sul 2-1 a quattro secondi dalla sirena. Episodio che si ripercuote sulla seconda frazione, poiché Tatti viene punito, invero in modo piuttosto severo, con 2 minuti disciplinari per un gesto di stizza dopo il gol subìto, costringendo quindi i compagni di squadra a iniziare il secondo tempo con un uomo in meno.

Questa fase viene brillantemente superata dai padroni di casa che si creano anche l’occasione per riportare la partita in parità, ma Gregorio Boll, ben imbeccato da Scanavin non riesce nell’intento.

Ci vogliono 3 rigori, al 4°, 9° e 15°, per superare nuovamente Tatti e far pendere definitivamente l’ago della bilancia a favore del Monza, portando il punteggio sul 5-1. Nel finale giunge, meritatamente, la rete di Gregorio Boll che fissa il risultato sul 5-2.

Sabato al Palaroller, per l’ultimo appuntamento di campionato del 2019, sarà imperativo far seguire alla buona prestazione anche i 3 punti. Contro gli austriaci del Dornbirn una vittoria potrebbe infatti valere l’aggancio al 4°posto, sinonimo di playoff.

A cura di Marco Maggini

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Roller