Social Media HSHS

Leghe minori

Biasca battuto a Dübendorf per 5-0 nel primo incontro di playoff

dubi

DÜBENDORF – BIASCA

5-0

(0-0, 2-0, 3-0)

biasca
Reti: 31’22 Capaul (Künzli, Reichart) 1-0, 32’46 Sulander (Vesely, Lohrer) 2-0, 48’23 Bührer (Capaul) 3-0, 49’02 Künzli (Stoob, Barts) 4-0, 59’36 Barts (Künzli, Hiltebrand) 5-0.

Note: Dübendorf, 605 spettatori. Arbitri: Maddaloni; Spring, Blatti

Penalità: Dübendorf 6×2′, Biasca 7×2′

DÜBENDORF – Sabato pomeriggio il Biasca di Pauli Jaks ha affrontato il suo primo impegno nei playoff di Prima Lega, affrontando quel Dübendorf che aveva saputo dominare il torneo nell’arco della stagione regolare e nel Masterround.

I rossoblù hanno dovuto incassare una severa sconfitta con il risultato di 5-0, anche se il tabellino finale non rispecchia fino in fondo quanto messo in pista dalle due squadre.

Dopo un primo tempo equilibrato e con delle buone occasioni su entrambi i fronti, il Biasca ha iniziato ottimamente il periodo centrale, creandosi diverse opportunità non sfruttate per la mancanza di una certa freddezza nello slot.

La partita ha però preso la piega sbagliata molto velocemente. I padroni di casa hanno infatti potuto approfittare di una doppia superiorità numerica – cambio scorretto e ritardo di gioco nel giro di soli 35 secondi – e sono andati in rete due volte con Roger Capaul e Santtu Sulander, figlio del mitico Ari Sulander.

DSC_5818

I ticinesi sono poi andati vicini al gol nel finale di periodo, ma il bravo portiere locale Remo Trüb non ha concesso assolutamente nulla agli attaccanti del Biasca. I rossoblù non hanno però mollato la presa, iniziando gli ultimi 20 minuti di gioco installandosi in maniera insistente nel terzo del Dübendorf.

Purtroppo, però, un rinvio sbagliato di Beltrametti ha letteralmente regalato un puck ad Andreas Bührer, il quale non si è fatto pregare ed ha depositato in rete il 3-0. Visibilmente frastornati gli ospiti hanno lasciato troppo spazio ai giocatori del Dübendorf, che hanno segnato nuovamente con Ken Künzli in mischia ed infine fissato lo score sul 5-0 a porta vuota.

L’episodio che ha deciso la sfida è stato sicuramente il terzo gol locale, che ha tagliato le gambe al Biasca proprio in un momento in cui stava esprimendo un buon gioco. L’occasione per rifarsi arriverà però già martedì sera in casa, in occasione di gara 2.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment

Altri articoli in Leghe minori