Social Media HSHS

NHL

Anaheim cerca ancora i playoff, ma avrà bisogno dei suoi giocatori più esperti

Negli ultimi anni i californiani hanno vissuto stagioni ad alti livelli, ma qualcosa per arrivare alla Stanley Cup è mancato. Per i leader della rosa gli anni stanno passando, riusciranno ancora a trascinare la squadra?

A partire dal 3 ottobre ricomincerà lo spettacolo della NHL, con quattro partite che daranno il via ufficialmente al campionato più bello del mondo.

Anche quest’anno HSHS vi proporrà la presentazione di tutte e 31 le franchigie della NHL, con degli articoli riassuntivi che ci accompagneranno sino ad inizio ottobre.


DUCKS

La rosa 2018/19

PORTIERI
John Gibson, Ryan Miller

DIFENSORI
Cam Fowler, Hampus Lindholm, Josh Manson, Brandon Mantour, Andrej Sustr, Korbinian Holzer, Luke Schenn

ATTACCANTI
Corey Perry, Ryan Getzlaf, Ryan Kesler, Adam Henrique, Rickard Rakell, Jakob Silfverberg, Andrew Cogliano, Patrick Eaves, Ondrej Kase, Carter Rowney, Brian Gibbons, Nick Ritchie


Gli Anaheim Ducks si sono qualificati ai playoff per sei stagioni consecutive, vincendo in cinque occasioni la Pacific Division ed ottenendo almeno 100 punti in cinque campionati filati.

Hanno poi ottenuto la qualificazione alla finale della Western Conference in due degli ultimi quattro campionati, ma tutto questo non è stato abbastanza per vincere la Stanley Cup. Dopo l’eliminazione per 4-0 contro gli Sharks al primo turno, ad Anaheim c’è grande voglia di rivalsa.

Sul fronte offensivo i Ducks possono ripartire dalla fantastica stagione di Rickard Rakell, che con 69 punti (34 gol) ha tolto il titolo di top scorer della squadra a Ryan Getzlaf, risultato che non si verificava dal 2012.

Ha invece sollevato più di una perplessità l’ala Corey Perry, che ha visto un calo importante della sua produttività (solo 49 punti), mentre nei confronti di Ryan Kesler ci sono dei nodi che andranno sciolti in merito alle sue condizioni fisiche. Lo scorso anno ha sostanzialmente giocato su una gamba sola prima dell’operazione all’anca.

In difesa la principale novità è arrivata ancora a campionato in corso, con la cessione del talentuoso Sami Vatanen per portare in California il centro Adam Henrique.

L’operazione è stata anche un attestato di fiducia per i vari Fowler, Lindholm, Manson e Montour. Rispetto allo scorso torneo il reparto ha perso Beauchemin (ritiro) e Bieksa, sostituiti da Luke Schenn ed Andrej Sustr. La retroguardia sembra attrezzata per quel gioco in verticale che i Ducks vogliono applicare, anche se ci potrebbe volere del tempo per trovare i giusti ritmi.

Tra i pali il punto di riferimento sarà sempre l’ottimo John Gibson, che nell’ultimo campionato ha fatto registrare il record personale di 31 vittorie e 60 partite disputate, il tutto con il 92.6% di parate. Dati incoraggianti, soprattutto considerando quanto il giocatore sia stato fisicamente fragile nel recente passato. Alle sua spalle ci sarà sempre l’esperto Ryan Miller, che dovrebbe recuperare con successo da un’operazione al polso avvenuta in estate.

I Ducks si apprestano dunque a vivere una stagione in cui potranno contare su una difesa solida ed affidabile, ma la chiave di volta della loro annata sarà rappresentata dall’attacco. Sei i “soliti noti” Getzlaf, PerryKesler sapranno dare un contributo sufficiente a supporto dell’astro nascente Rakell e da altri elementi promettenti come Kase, potrebbe prospettarsi un’altra stagione da playoff per Anaheim.


Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in NHL