Social Media HSHS

Ambrì Piotta

Ambrì chiamato ad un ultimo sforzo prima di poter davvero sorridere

garage3

L’Ambrì è in vantaggio per 3-1 nella serie contro il Rapperswil, ha tre match ball a disposizione ed è reduce dalla sua migliore prestazione di questi playout… Ma il difficile arriva adesso! Facile infatti sentirsi “già salvi” e presentarsi sul ghiaccio sin troppi convinti dei propri mezzi, rischiando di vanificare quando costruito nel corso degli ultimi giorni.

L’ultima partita è poi notoriamente quella più difficile da portare a casa, e per farlo ci vorrà una prestazione completa e determinata da parte degli uomini di Pelletier, con l’approccio mentale che giocherà un ruolo centrale.

In questo senso l’Ambrì Piotta sembra però essere maturato nel corso delle ultime settimane, con una grande determinazione che è stata mostrata sia dai giocatori di maggiore esperienza – capitan Duca, il miglior marcatore dei playout Giroux, Adam Hall oppure il mai domo Reto Kobach – sia da quelli più giovani, come Pestoni e Stucki che hanno saputo distinguersi dentro e fuori dal ghiaccio.

La squadra si è compattata attorno ad un ottimo Zurkirchen, che ha saputo scacciare ogni dubbio relativo al suo rientro dall’infortuno. Contro un avversario che rimane comunque il meno attrezzato del campionato, è andato sempre a punti anche Aucoin, che sta così concludendo la sua avventura in biancoblù in maniera meno opaca di quanto si potesse temere, anche se non sono comunque mancati i tifosi che ad un certo punto avrebbero preferito vedere in pista al suo posto Forget.

Sull’altro fronte il Rapperswil si presenterà sicuramente alla Valascia senza alcuna pressione e pronto a dare il tutto per tutto per poter rimandare ogni decisione in una sesta sfida alla Diners Club Arena. Con le loro armi principali – gli stranieri ed il powerplay – che sono state meno efficaci del previsto, è però anche vero che per i sangallesi non sarà evidente uscire dal buco in cui si trovano, soprattutto dopo aver passato sostanzialmente una stagione intera accompagnati dalla sensazione quasi “normale” della sconfitta, e con un allenatore che non fa decisamente più l’unanimità.

Per cercare di condannare il Rapperswil al suo primo spareggio con il campione di NLB, Pelletier si affiderà praticamente alla stessa formazione vista all’opera martedì, con il solo dubbio che è legato allo straniero in difesa che verrà impiegato. Come segnalano i tre quotidiani ticinesi, infatti, Bouillon si è già ripreso dal problema all’anca che lo aveva fermato a Rapperswil, e potrebbe dunque tornare in pista a scapito di O’Byrne.

Sempre infortunati Fuchs e Gautschi, mentre Daniele Grassi – come riporta il CdT – si è allenato con il gruppo senza indossare alcuna maglia speciale. Poco probabile però che venga impiegato in partita.

 

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment

Altri articoli in Ambrì Piotta