Social Media HSHS

Lugano

Alla ricerca dei suoi automatismi, il Lugano vince 3-1

I bianconeri prendono ritmo dal secondo tempo e superano con merito la formazione austriaca. Debutto per Merzlikins, Lapierre impiegato al centro

Alla ricerca dei suoi automatismi, il Lugano vince 3-1

LUGANO – BLACK WINGS LINZ

3-1

(1-0, 0-1, 2-0)

Reti: 14’46 Hofmann (Lajunen) 1-0, 27’35 Matzka, 54’54 Morini (Wellinger, Cunti) 2-1, 58’55 Lapierre (Wellinger) 3-1

Note: Sportpark Bergholz Wil, 465 spettatori. Arbitri Urban, Ströbel; Borga, Obwegeser
Penalità: Lugano 5×2′, Black Wings 6×2′

WIL – Ad una settimana dal debutto europeo in CHL, il Lugano di Greg Ireland ha dato il via con successo alla Weltklasse Eishockey di Wil, dove i bianconeri si sono imposti per 3-1 sui Black Wings Linz al termine di una partita vissuta in crescendo.

I bianconeri si sono presentati in pista forti del debutto stagionale tra i pali di Merzlikins, mentre sul fronte offensivo Lapierre è tornato a giostrare al centro e Cunti è stato provato all’ala della quarta linea. Il terzetto più ispirato è però stato indubbiamente il primo, guidato da un Hofmann già con un bel ritmo nelle gambe e completato dalle buone prestazioni di Lajunen e capitan Bürgler.

Fermo da quasi una settimana, il Lugano ha impiegato sostanzialmente tutto il primo tempo prima di ingranare, con i Black Wings a farsi preferire – pur senza mai impegnare veramente Merzlikins – ed i bianconeri piuttosto pasticcioni in fase d’impostazione e in zona neutra.

Il gol di Hofmann dopo un quarto d’ora è arrivato al termine dell’unica vera fase convincente in zona offensiva, ma il vantaggio è stato legittimato da un periodo centrale giocato con un ritmo sicuramente più interessante. In quel caso sono però stati gli ospiti a trovare il gol del pareggio, abili nello sfruttare una situazione di penalità differita.

Ne è poi nato un terzo tempo in cui i bianconeri hanno controllato in maniera piuttosto netta il gioco, tanto da far “maturare” sempre di più il gol decisivo. L’episodio che ha risolto la sfida è arrivato a cinque minuti dalla sirena, con una bella incursione di Cunti concretizzata dal lesto Morini, che ha firmato il 2-1. Nel finale c’è poi stato tempo anche per il gol a porta vuota di Lapierre.

Il Lugano tornerà in pista sabato alle 18:00 per affrontare i tedeschi dell’Adler Mannheim, sfida che per i bianconeri rappresenterà già l’ultima amichevole di questo preseason. Dal 30 agosto si farà infatti sul serio, con quattro match di CHL in calendario a cui farà seguito la partita del primo turno di Coppa Svizzera contro il Brandis.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment

Altri articoli in Lugano