Social Media HSHS

Lugano

Alla ricerca dei suoi automatismi, il Lugano vince 3-1

I bianconeri prendono ritmo dal secondo tempo e superano con merito la formazione austriaca. Debutto per Merzlikins, Lapierre impiegato al centro

Alla ricerca dei suoi automatismi, il Lugano vince 3-1

LUGANO – BLACK WINGS LINZ

3-1

(1-0, 0-1, 2-0)

Reti: 14’46 Hofmann (Lajunen) 1-0, 27’35 Matzka, 54’54 Morini (Wellinger, Cunti) 2-1, 58’55 Lapierre (Wellinger) 3-1

Note: Sportpark Bergholz Wil, 465 spettatori. Arbitri Urban, Ströbel; Borga, Obwegeser
Penalità: Lugano 5×2′, Black Wings 6×2′

WIL – Ad una settimana dal debutto europeo in CHL, il Lugano di Greg Ireland ha dato il via con successo alla Weltklasse Eishockey di Wil, dove i bianconeri si sono imposti per 3-1 sui Black Wings Linz al termine di una partita vissuta in crescendo.

I bianconeri si sono presentati in pista forti del debutto stagionale tra i pali di Merzlikins, mentre sul fronte offensivo Lapierre è tornato a giostrare al centro e Cunti è stato provato all’ala della quarta linea. Il terzetto più ispirato è però stato indubbiamente il primo, guidato da un Hofmann già con un bel ritmo nelle gambe e completato dalle buone prestazioni di Lajunen e capitan Bürgler.

Fermo da quasi una settimana, il Lugano ha impiegato sostanzialmente tutto il primo tempo prima di ingranare, con i Black Wings a farsi preferire – pur senza mai impegnare veramente Merzlikins – ed i bianconeri piuttosto pasticcioni in fase d’impostazione e in zona neutra.

Il gol di Hofmann dopo un quarto d’ora è arrivato al termine dell’unica vera fase convincente in zona offensiva, ma il vantaggio è stato legittimato da un periodo centrale giocato con un ritmo sicuramente più interessante. In quel caso sono però stati gli ospiti a trovare il gol del pareggio, abili nello sfruttare una situazione di penalità differita.

Ne è poi nato un terzo tempo in cui i bianconeri hanno controllato in maniera piuttosto netta il gioco, tanto da far “maturare” sempre di più il gol decisivo. L’episodio che ha risolto la sfida è arrivato a cinque minuti dalla sirena, con una bella incursione di Cunti concretizzata dal lesto Morini, che ha firmato il 2-1. Nel finale c’è poi stato tempo anche per il gol a porta vuota di Lapierre.

Il Lugano tornerà in pista sabato alle 18:00 per affrontare i tedeschi dell’Adler Mannheim, sfida che per i bianconeri rappresenterà già l’ultima amichevole di questo preseason. Dal 30 agosto si farà infatti sul serio, con quattro match di CHL in calendario a cui farà seguito la partita del primo turno di Coppa Svizzera contro il Brandis.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Lugano