Social Media HSHS

Ambrì Piotta

Al Loverciano il corso di inglese si chiude con l’HCAP

201406050538262986Giovedì 5 giugno nel pomeriggio i giocatori Christian Stucki e Adrien Lauper sono stati graditi ospiti dell’Istituto Sant’Angelo di Loverciano.

La fine del corso di inglese presso l’Istituto Sant’Angelo di Loverciano è stata festeggiata con la partecipazione di due giocatori dell’HCAP. Un momento di gioia per i ragazzi dell’Istituto, ma anche di riflessione sugli insegnamenti che lo sport può portare come il valore della dedizione e della motivazione. Messaggi positivi che chiudono un corso molto apprezzato dai ragazzi ed importante per l’Istituto.

È stato vissuto come una grande festa da parte degli alunni dell’Istituto Sant’Angelo di Loverciano, l’evento che si è tenuto giovedì 5 giugno per la fine dell’edizione 2013-2014 del corso di inglese sponsorizzato da PAMP SA. Nella splendida cornice della Villa Turconi, sede dell’Istituto e scuola speciale, i ragazzi hanno potuto incontrare i giocatori dell’Ambrì Piotta Adrien Lauper e Christian Stucki, che hanno risposto, rigorosamente in inglese, alle loro curiosità sulla vita da sportivi, e giocato insieme ad un quiz dedicato allo sport.

La partecipazione dei giocatori alla giornata è servita altresì da spunto per portare ai ragazzi un esempio positivo di attitudine nella vita: hanno parlato infatti di come l’essere diventati sportivi professionisti sia stato il risultato di grande impegno e dedizione, e richieda ogni giorno sacrificio e concentrazione. Hanno poi evidenziato come prendere parte a momenti di peso con la propria squadra sia stata un’esperienza arricchente sia dal punto di vista professionale che personale, e l’importanza di saper fare gruppo, vivere lo spirito del team e collaborare per raggiungere insieme gli obiettivi.

La giornata è stata la degna chiusura del corso di inglese che riprenderà il prossimo anno scolastico e che, come testimonia la direttrice dell’Istituto, Piercarla Reposo, “è molto amato dai ragazzi perché li incuriosisce e li stimola; conoscere una lingua straniera li fa sentire importanti e li motiva ad impegnarsi, anche grazie allo straordinario lavoro della nostra insegnante Cecilia Herber. Per noi significa dar loro uno strumento in più per affrontare la vita ed eventualmente il mondo del lavoro, e siamo grati a PAMP per il supporto. Negli anni abbiamo rafforzato la nostra relazione con l’azienda e collaboriamo sempre nel definire i progetti in modo che possano fornire il maggior valore per l’educazione dei nostri ragazzi”.

Il sostegno di PAMP all’Istituto, iniziato nel 2008, si inserisce appieno nella filosofia dell’azienda, che si adopera per dare il proprio contributo alla comunità locale in cui opera. Come sottolinea Umberto Magro, Direttore dell’azienda: “abbiamo intrapreso un importante cammino in ambito responsabilità sociale, prendendo coscienza del ruolo positivo che possiamo avere all’interno della comunità. Apprezziamo molto l’operato dell’Istituto Sant’Angelo di Loverciano e siamo orgogliosi di poter dare il nostro sostegno concreto per le sue attività formative ed educative. Il corso di inglese è un progetto che ci ha convinto fin da subito e siamo molto felici della sua ottima riuscita”.

Capo redattore e fondatore, Andrea Branca si occupa di tutti gli aspetti gestionali e redazionali. Si è laureato in Scienze della Comunicazione con un Master in Gestione dei Media all'Università della Svizzera italiana.

Click to comment
Pubblicità

Partner

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Ambrì Piotta