Social Media HSHS

Ambrì Piotta

Adam Hall: “Vogliamo i playoff e costruire qualcosa di importante”

garage3

AMBRÌ – Dopo la partita di venerdì sera, disputata alla Valascia contro il Ginevra Servette e terminata con una netta sconfitta per 4-0, abbiamo avvicinato il centro statunitense dei biancoblù Adam Hall, per scoprire quali fossero le sue impressioni riguardo l’incontro ed analizzare insieme a lui il match dei leventinesi.

Adam Hall, come spiegare una prestazione così disastrosa in un momento della stagione tanto importante?
“Prima di tutto bisogna dare atto al Ginevra di aver giocato un ottimo match, durante il quale hanno espresso al meglio il loro sistema di gioco. Hanno uno stile molto solido e disciplinato difensivamente, che rende la vita molto difficile agli avversari. Non concedono molti rebound, ti impediscono di creare occasioni da rete e cercare tiri in porta. Noi dovevamo essere più bravi, mettere più dischi sulla loro porta e creare più traffico davanti al portiere. Solo così potremo cercare di sfruttare eventuali rebound”.

La Curva Sud al termine dell’incontro cantava: “Vogliamo i playoff”, i tifosi ci credono… Voi?
“Assolutamente, ognuno nello spogliatoio ci crede ed è un nostro obbiettivo. Abbiamo sempre detto di essere fieri del fatto di avere molto carattere, di non mollare mai, di essere sempre in partita… Ora arriveranno delle partite fondamentali e vogliamo dimostrarlo ancora di più”.

Per un centro è difficile continuare a cambiare i compagni di linea come stai facendo ultimamente, anche a partita in corso?
“Penso che più giochi con gli stessi giocatori e più la chimica aumenta. Inizi a prevedere come i tuoi compagni si muoveranno sul ghiaccio e puoi imbeccarli al meglio. Ma abbiamo molti ottimi giocatori in squadra, mi diverto a giocare con chiunque”.

Una curiosità: cosa dici ai tuoi avversari prima di un ingaggio?
“Dipende (ride, ndr.), può trattarsi di alcune parole riguardo il posizionamento all’ingaggio come di altro… È difficile trovare qualcosa di preciso”.

Cosa ti ha spinto a rinnovare così presto il tuo contratto con l’Ambrì?
“Tutti coloro che fanno parte di questa società, i tifosi, l’atmosfera che aleggia qui alla Valascia ad ogni partita… Parlano da soli. È incredibile. Stiamo cercando di costruire qualcosa di importante, vogliamo fare i playoff e migliorare questo club. È un processo lungo, ma ci stiamo lavorando duramente”.

Sabato sera avrete l’occasione di rifarvi contro il Friborgo in un match chiave… Cosa migliorare e come agire?
“Ogni volta che giochi contro una squadra come il Friborgo devi rubargli il timing e lo spazio. Muovono il disco molto velocemente dunque devi chiudere ogni possibile opzione per il passaggio, specialmente ai loro migliori giocatori. Ogni volta che rompi la loro manovra diventa sempre più difficile per loro, dovremo essere molto aggressivi e dovremo crearci le nostre occasioni in attacco. Dobbiamo tirare di più e piazzare più giocatori davanti alla porta per creare traffico, avremo dei rebound e dovremo sfruttarli se vorremo portare a casa la vittoria”.

Studente universitario in Scienze della Comunicazione all'USI, segue giornalmente lo sport a 360°. Si occupa principalmente delle interviste, seguendo da vicino l'Ambrì Piotta.

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in Ambrì Piotta