Social Media HSHS

NHL

80 milioni non bastano per Mitch Marner, sarà questo l’anno del ritorno delle offer sheet?

TORONTO – Le trattative tra Mitch Marner ed i Toronto Maple Leafs sembrano destinate ad una lunga gestazione, soprattutto dopo gli ultimi aggiornamenti forniti da SportsNet.

Sul tavolo del giovane attaccante è infatti arrivata una proposta di rinnovo da 80 milioni di dollari sull’arco di otto stagioni, che però Marner ha al momento declinato.

Autore di 94 punti in 82 partite di regular season, il 22enne potrebbe così essere il primo giocatore dal 2012 ad avvalersi del diritto di discutere con altre squadre per vedersi sottoposte delle “offer sheet”, che poi i Maple Leafs dovrebbero decidere se pareggiare o meno.

La pratica è spesso discussa ma fondamentalmente mai messa in atto. L’ultimo giocatore a prendere questa strada era stato il difensore Shea Weber nel 2012, quando sul suo tavolo era arrivata una offer sheet da 14 anni per 110 milioni di dollari.

Resterà da determinare se un club riterrà opportuno presentare la propria offer sheet a Mitch Marner, il cui ingaggio comporterebbe il passaggio ai Toronto Maple Leafs di ben quattro prime scelte ai prossimi quattro Draft da parte del club interessato. Un prezzo altissimo da pagare.

Click to comment
Pubblicità

HSHS Talk

Collegamenti veloci

Commenti recenti

Pubblicità

Altri articoli in NHL